ROMANIA (BUCOVINA E MARAMURES): PASQUA ORTODOSSA - 22 aprile 2016

PROPONENTE: Liana Cibelli (333/7048030 – liana.cibelli@libero.it)

 ROMANIA BUCOVINA E MARAMURES

PASQUA ORTODOSSA – DOC

 Il folklore della Pasqua ortodosssa nei monasteri della Bucovina e nelle chiese in legno del Maramures 

 

PARTENZA: 22/04/16

RITORNO: 03/05/16

MINIMO PAX: 8

INTERESSE: folklore, monumenti

MODALITA’: auto guidate dai pax

DIFFICOLTA': facile

INFORMAZIONI UTILI:

ALLOGGIO: pensioni, agriturismi

VISTI: no

VACCINI: no

EQUIP.: medio

CLIMA: 15-25°C  

 

SCOPI E CONTENUTI DEL PROGETTO: Il nord della Romania ai confini con l’Ucraina: Bucovina, Maramures e Transilvania in occasione delle sentite celebrazioni della Pasqua Ortodossa. La medioevale Sighisoara, Patrimonio Unessco dell’Umanità, e gli intatti villaggi ungheresi di Praid; gli splendidi dipinti magistralmente restaurati dei monasteri-fortezza della Bucovina: Agapia, Varatec, Humor, Voronet, Moldovita, solo per citare i più famosi. Poi le valli del Mara e dell’Iza nel Maramures, con i bucolici villaggi e le chiese in legno attorno a Botiza e Dragominesti, dove la gente in costume tradizionale sfila nelle sentite processioni della Pasqua Ortodossa e si reca in carretto ai mercati del bestiame. Il tutto nel calore dell’ospitalità delle famiglie e di una cucina dai sapori antichi.

 

PROPOSTA DI PERCORSO: Dall’Italia a Cluj Napoca, in Transilvania, per procedere alla volta della medioevale Sighisoara, Patrimonio Unesco dell’Umanità. Poi una puntata all’intatto villaggio di Praid, dove la minoranza ungherese conserva intatte le antiche tradizioni. Si raggiunge quindi la Bucovina alla volta dei monasteri-fortezza magistralmente dipinti: attorno a Tarcu Neamt i monasteri di Neamt, Varatec e Agapia; attorno a Suceava quelli di Humor, Voronet e Dragonesti; attorno a Humorului quelli di Sucevita e Moldovita. Superati i passi alpini dei Carpazi si passa quindi nel bucolico Maramures, con i pittoreschi villaggi e le chiese in legno delle valli del Mara e dell’Iza, dove il tempo si è fermato: attorno a Botiza il convento di Stamtura, i carri che si recano al mercato dei cavalli del sabato, il folklore delle processioni e delle feste in costume della Pasqua Ortodossa. Infine la mittleuropea Cluj, dagli antichi palazzi, e il rientro in Italia.

 

 

Ulteriori dettagli su costi e gestione del viaggio saranno forniti dal Socio Promotore o dall’Operatore Responsabile  

 

Lascia la tua opinione

* campi obbligatori (l'indirizzo email NON verrà pubblicato)

Autore*

email*

url

Commento*

Codice*