BANGLADESH - 19 dicembre 2014

 BANGLADESH

 

Navigazione Bramaputra e villaggi adivasi del nord

 La vita lungo il grande fiume e le aree tribali nel nord del paese

Proposta di Oliviero Masseroli  contatti:  320/0768477     masseroliviero@alice.it 

 

Esperienza di vita reale nei villaggi tribali Santal, Uraun e Pawn.  Un itinerario alla scoperta di antiche moschee e del tempio di Kantaji, la meraviglia sconosciuta del Bangladesh. Un’ viaggio esclusivo e senza precedenti possibile grazie alle relazioni create da “Mano Tesa al Bangladesh”  nelle realtà tribali che vivon tra il Bramaputra e il confine con l’India. La discesa verso sud del fiume Bramaputra, uno dei piu grandi fiumi del pianetà in quella che è una prima assoluta. Una settimana fullimmersion in situazioni “impossibili” in qualsiasi altra esperienza di viaggio.

 Per chi ne fosse interessato è possibile proseguire il viaggio con la visita del Sylet e delle Sunderban ( con termine il 22 gennaio )

 

PARTENZA:  19/20 dicembre 2014                 

RITORNO:   5/6 gennaio 2015

MINIMO PAX:  4 partecipanti 

INTERESSIE:  Popolazioni tribali, natura, luoghi di culto, luoghi storici.  

MODALITA’:   Minibus-con-autista,Mezzi publici,Ritscho,Barche.

E’ possibile aderire al Viaggio entro e non oltre il 30 novembre 2014

data utile per poter organizzare e confermare, la navigazione sul Bramaputra.

NOTIZIE UTILI

DIFFICOLTA': media (zone non turistiche)

ALLOGGIO: Case private,hotel,barche,villaggi tribali.      

VISTI: Bangladesh  ottenibile all’arrivo ( fino a 30 giorni)  

VACCINI: no    

EQUIP.: Medio



SCOPI E CONTENUTI DEL PROGETTO: Primi contatti di visitatori occidentali con i villaggi in cui ha operato “Mano Tesa al Bangladesh” negli ultimi anni. 

Una grande esperienza di viaggio capace di diventare un contatto umano straordinario con le realtà tribali nel nord del paese.

Un viaggio che rompe gli schemi tipici del viaggio per arrivare ad un reale contatto diretto con le popolazioni Adivasi.

 

Un itinerario che dalla capitale Dhaka ci condurrà nei villaggi Oraun e Santal , tra le risaie e i corsi d’acqua che scendono dall’Himalaia. Un’esperienza che si snoda in una realtà incredibile, grazie all’isolamento in cui ha vissuto questo paese fino ai giorni nostri.

La visita a luoghi di cui non vi è traccia nemmeno sulle cartine geografiche, è la vera misura delle straordinarie realtà di questo viaggio.


Ulteriori dettagli su costi e gestione del viaggio saranno forniti dal Socio Promotore o dall’Operatore Responsabile.



 

Lascia la tua opinione

* campi obbligatori (l'indirizzo email NON verrà pubblicato)

Autore*

email*

url

Commento*

Codice*